Destina il 5x1000 alla Comunità Capodarco di Roma ONLUS

Destinare il 5 x 1000 a Capodarco di Roma è semplicemente un atto di amore nei confronti di:

  • bambini da 0 a 12 anni con gravi disturbi neuropsichiatrici,
  • giovani con disfunzioni psicopatologiche di diverso grado,
  • minori disabili,
  • adulti con patologie fisiche e neurologiche

Perché noi di Capodarco di Roma ci prendiamo cura di loro. Il nostro impegno, in particolare, assicura sul territorio di Roma assistenza, riabilitazione, accoglienza residenziale e semiresidenziale, ma anche sostegno genitoriale alle famiglie, formazione professionale ed integrazione socio-lavorativa delle persone con disabilità.

Ed a te non costa nulla. Ti sei mai chiesto perché?

Con il 5 x 1000 puoi destinare una parte dell’imposta sul tuo reddito (IRPEF) senza alcun costo aggiuntivo per te… Per destinarci il tuo 5×1000 segui queste istruzioni: Compila la tua dichiarazione dei redditi (730, CUD, UNICO). Nella sezione “scelta per la destinazione del 5×1000”, metti la tua firma nella casella “sostegno del volontariato e delle altre Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale”. Sotto la firma, inserisci il codice fiscale di CAPODARCO DI ROMA:

96213060583

Contribuirai a sostenere la grande battaglia per il diritto alla salute.

Dona effettuando un bonifico

Intestazione : Comunità Capodarco di Roma Onlus
Codice Iban : IT26G0306909606100000017183
Bic : BCITITMM
Banca : Intesa Sanpaolo

In questo modo potrai:

Detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato, fino a un massimo di 30.000 euro (art. 83, comma 1 del D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117)

Dedurre dal tuo reddito complessivo netto le donazioni in denaro per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117). In alternativa, in base al regime fiscale applicato alle erogazioni liberali verso le ONG;

Dedurre dal tuo reddito le donazioni in denaro per un importo non superiore al 2% del reddito complessivo dichiarato (art. 10, comma 1, lettera g del D.P.R. 917/86).